Skip to content
Presepe Luminoso di Manarola

Il Presepe di Mario Andreoli a Manarola, anche noto come Presepe luminoso delle Cinque Terre, si accenderà come ogni anno da sessant’anni al calar del sole l’8 dicembre.

I lavori di preparazione e installazione delle centinaia di personaggi che compongono il presepe luminoso di Manarola vanno ormai avanti da settimane, grazie ai volontari dell’omonima associazione e al gruppo Cai La Spezia, impegnato in fase preliminare anche nella pulizia dei terrazzamenti che salgono fino alla sommità della Collina delle Tre Croci.

Visitare il Presepe di Manarola

Dal momento dell’inaugurazione, alle ore 17 del giorno 8 dicembre, il Presepe di Manarola verrà illuminato tutti i giorni, sempre dalle ore 17 alle ore 22, fino a fine gennaio, e il Parco Nazionale delle Cinque Terre è solito pianificare una serie di tour guidati attraverso questo vigneto molto speciale.

Se vuoi solo ammirare il Presepe senza partecipare a eventuali escursioni guidate, dopo aver visitato il borgo di Manarola e la sua splendida marina, ti consigliamo di raggiungere la piazza antistante la chiesa, da cui avrai un’ottima visuale e dopo cena anche sufficiente spazio per installare un cavalletto portatile e scattare memorabili foto in notturna.

Mario, il creatore del presepe di Manarola

Mario Andreoli è il creatore, l’anima e il cuore del Presepe che da anni illumina le Cinque Terre e i suoi abitanti e richiama visitatori da ogni dove. Mario è un uomo gentile e appassionato, che con determinazione ha dato vita e portato avanti questo gigantesco progetto: il più grande presepe del mondo.

Il presepe di Mario partì con un primo piccolo passo, con una sola croce installata nel 1961 per mantenere una promessa fatta a suo padre che sognava di veder ricostruita l’antica croce della Via Crucis al centro del vigneto di famiglia.

Nel 1962 Mario aggiunse le due croci laterali e l’anno successivo il Presepe con la Sacra Famiglia. Natale dopo Natale iniziò poi ad aggiungere pastori, pecore, agnelli e infiniti altri personaggi e dettagli costruiti con materiale di recupero e illuminati passando e tirando chilometri di cavo elettrico.

Un’opera maestosa per questo meraviglioso dono di Mario Andreoli alle Cinque Terre e a chi le ama.

*immagine di copertina, © Carlo Alberto Conti

Share this post
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
error: Content is protected !!