Skip to content
Una gita a Pisa dalle Cinque Terre

Una gita a Pisa dalle Cinque Terre è non solo fattibilissima, ma è un’ottima alternativa nei giorni di pioggia e te la consigliamo!

Se sei nostro fan/follower sui social network sai che consigliamo spesso di visitare con calma il nostro territorio, dedicando il giusto tempo a borghi, sentieri ed esperienze, magari prolungando un po’ il soggiorno per poter vivere un qualcosa che vada oltre le classiche cartoline patinate delle Cinque Terre.

In realtà però, un validissimo motivo per prolungare la vacanza alle Cinque Terre è che da qui puoi facilmente visitare i nostri meravigliosi dintorni: dal Golfo dei Poeti al Tigullio con la blasonata Portofino, dall’entroterra con borghi storici e prodotti enogastronomici a città uniche come Genova e Pisa e poi Lucca e Pietrasanta con scultori e cave di marmo da scoprire. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Una gita a Pisa

Le Cinque Terre distano da Pisa un centinaio di chilometri e la nota città toscana è facilmente raggiungibille in treno, cambiando a La Spezia. Il viaggio dura circa un’ora e vi sono decine di corse ogni gioro in entrambe le direzioni.

Dalla stazione ferroviaria potrai poi spostarti a piedi e raggiungere i principali siti turistici e di interesse storico-culturale in pochi minuti.

Sappiamo che quando hai letto “gita a Pisa” hai pensato alla Torre pendente, ma proprio come le Cinque Terre offrono ben altro oltre lo scatto Instagram coloratissimo e perfetto, anche Pisa ha molto di più da offrire: edifici storici, monumenti e musei sono testimoni della Repubblica Marinara che per secoli fu in diretta competizione con la nostra Repubblica di Genova.

Inoltre, Pisa è una rinomata città universitaria, dinamica e vitale.

Visitare Pisa

Partendo dalla stazione, ti consigliamo di incamminarti verso Corso Italia, la via dello shopping e probabilmente anche la via più famosa della città, da cui raggiungere con una rapidissima deviazione la Chiesa di Sant’Antonio con il coloratissimo murales Tuttomondo firmato da Keith Haring. Passate Piazza del Carmine e Piazza Gambacorti, nota anche come Piazza della Pera, arriverai alle Logge dei Banchi all’imbocco del Ponte di Mezzo, un loggiato progettato dal Buontalenti a inizio XVII secolo, sede del mercato della lana e della seta.

Prima di attraversare il ponte, ti consigliamo una visita a Palazzo Blu, dove magari visitare una delle mostre temporanee in cartellone, e la piccola Chiesa della Spina, in puro stile gotico.

Prosegui quindi verso Lungarno Galilei da cui potrai ammirare l’evoluzione architettonica della città, Palazzo Lanfranchi e la bella Chiesa di San Sepolcro a pianta ottagonale, dedicata ai templari.

Sull’altra sponda dell’Arno potrai passeggiare sul Lungarno Mediceo e ammirare Palazzo Medici, residenza di Cosimo Il Vecchio e Lorenzo Il Magnifico e noto come Palazzo Vecchio, e poi la chiesa di San Matteo fiancheggiata dal Museo Nazionale. Dal museo potrai poi dirigerti verso Borgo Stretto, una via medievale costellata da botteghe storiche e suggestivi loggiati.

Borgo Stretto sfocia poi in Borgo Largo da cui raggiungere sulla sinistra Piazza dei Cavalieri, sede della Scuola Normale, della Chiesa di Santo Stefano , del Palazzo della Carovana e soprattutto della mitica Torre della Fame dantesca, dove venne imprigionato il conte Ugolino della Gherardesca con i figli e i nipoti.

Continuando ancora per circa un chilometro si arriva in Piazza dei Miracoli, con il famosissimo complesso architettonico rappresentativo del ciclo della vita, composto da Battistero, Cattedrale di Santa Maria Assunta e Camposanto, e la mitica e tanto agognata Torre Pendente, campanile del Duomo, notevole esempio di romanico pisano in marmo grigio e bianco, decorato con marmi policromi.

Per salire sulla Torre ti consigliamo di prenotare il biglietto in anticipo online, mentre per visitare il Duomo, il Museo dell’Opera del Duomo e il Museo delle Sinopie ti consigliamo di acquistare un biglietto cumulativo.

Se te la senti di visitare ancora qualcosa in città, prima di rientrare alle Cinque Terre ti consigliamo anche l’Orto Botanico, a pochi minuti a piedi da Piazza dei Miracoli, e ancora il Museo delle Navi antiche e una passeggiata lungo la cinta muraria di Pisa.

Se invece opterai per una visita lampo di mezza giornata, puoi dedicare il pomeriggio alla visita della vicina e meravigliosa Lucca, a cui dedicheremo un post a breve!

Share this post
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
error: Content is protected !!