Skip to content
Santuario di Montenero

Feste e festività alle Cinque Terre non mancano, tra feste patronali, feste presso i cinque santuari, sagre e altri eventi che raccontano e tramandano le tradizioni locali o ne esaltano le peculiarità e il territorio.

Di seguito ne trovi un sunto, ma evento dopo evento te li racconteremo nel dettaglio.

Presepe Luminoso di Manarola
© Carlo Alberto Conti

Festività ed eventi in inverno alle Cinque Terre

A dicembre si tiene l’ormai celebre presepe luminoso a Manarola. Un sogno che Mario Andreoli ha trasformato in progetto e regalato ai suoi concittadini e al mondo intero. Oltre 15 mila lampadine per dar vita ai 250 personaggi della la Collina delle Tre Croci. Un presepe unico, che incanta dal giorno dell’Immacolata fino a fine gennaio.

Un altro evento decisamente speciale è il Natale subacqueo di Vernazza, con nascita del Bambin Gesù nelle acque del piccolo golfo allo scoccare della mezzanotte e messa natalizia a seguire.

Passando dal religioso al decisamente sportivo, l’ultima settimana di marzo si tiene lo Sciacchetrail, un evento che ha creato e celebra il connubio tra il nostro prezioso vino Sciacchetrà e il trail running. Un evento per sportivi e appassionati e un circuito che unisce i cinque borghi e i loro santuari, lungo 47 km per 2.600 metri di dislivello.

In primavera

Con la Santa Pasqua si inaugura la stagione di festività presso i Santuari delle Cinque Terre, mentre a maggio inizia quella delle sagre.

La seconda domenica di maggio il santuario della Madonna di Reggio a Vernazza celebra la Festa del Cristo, con una suggestiva processioni e tradizioni culinarie ben precise.

A metà maggio Monterosso festeggia i limoni, con l’omonima sagra che colora di giallo e profuma di questo agrume i caruggi e le piazze del borgo per tutto un fine settimana. Limoncino, crema di limoni, marmellata e torta al limone vengono degustate da un capo all’altro del paese ed eventi organizzati fino a sera.

In estate

In occasione del Corpus Domini a Monterosso, oltre alla Santa Messa e alla processione, gli abitanti del paese decorano le vie del borgo con la tradizionale infiorata.

Sempre a giugno e sempre a Monterosso per la Sagra dell’acciuga fritta: le famose acciughe di Monterosso vengono fritte nella caratteristica padella in ferro a forma di pesce, abbinate agli sgabei e servite con il vino bianco delle Cinque Terre. Anche in questa occasione non mancano gli eventi collaterali organizzati in paese!

Il 23 e 24 giugno sempre a Monterosso si celebra poi la Festa Patronale di San Giovanni Battista, con tradizionale falò di San Giovanni in spiaggia il 23, processione, fiera, e suggestivi lumini in mare il 24.

Il 24 giugno anche Riomaggiore festeggia San Giovanni, anche qui patrono. È prevista una tradizionale processione, spesso accompagnata da un’esibizione di opere realizzate con gessetti colorati dei Madonnari.

Il 29 giugno si festeggia invece il santo patrono di Corniglia, con la festa dei Santi Pietro e Paolo. In questa occasione religione, tradizione e storia si incontrano e la sagra di paese culmina con il dolce tipico della festa, la rinomata Torta dei Fieschi, in ricordo del passato dominio della famiglia genovese.

Il 7 luglio presso il santuario della Madonna di Soviore a Monterosso si celebra la Festa del Ritrovamento della Pietà venerata presso il santuario.

Il 20 luglio è festa a Vernazza, in occasione di Santa Margherita di Antiochia. Sono previste processione, banchetti nella via principale, giochi tradizionali per i bambini, musica e fuochi d’artificio la sera.

La prima domenica di agosto sempre a Vernazza si fa festa al Santuario di Nostra Signora di Reggio.

Il 10 agosto a Manarola è invece celebrata la Festa di San Lorenzo, con processione nelle vie del paese e anche in barca!

In autunno

Il giorno 8 settembre a San Bernardino, frazione di Corniglia e sede del suo santuario, si celebra la festa di Nostra Signora delle Grazie, comune anche ai santuari di Soviore e di Montenero.

Sempre a settembre, Monterosso festeggia nuovamente il suo pescato tipico con la Sagra dell’acciuga salata, che si può degustare nei numerosi banchi gastronomici sparsi per il paese e che è sempre accompagnata da eventi collaterali che animano il borgo e garantiscono momenti speciali.

Share this post
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
error: Content is protected !!